• Camera per bambini in stile svedese

    Mattinate di sole ma di aria ancora gelida anzi, ancora più gelida di qualche settimana fa, almeno qui a Cagliari.
    Eppure la Primavera comincia a farsi sentire;
    nonostante tutta l’Italia sia sotto la neve, cominciano a sbocciare i primi fiori primaverili… tutti intirizziti dall’acqua.

    Ed è anche periodo elettorale.
    La maggioranza dei voti è andata a due partiti “nuovi”,  i cui esponenti non sono ancora stati ai vertici del governo nazionale.
    Scelta di un Paese che ha il desiderio di cambiare e ha la speranza che il nuovo possa portare un miglioramento. E scelta di un Paese stanco di non andare avanti e che non sa più che fare e a chi affidarsi;
    ma come si può andare avanti se i giovani restano a casa e gli anziani vanno a lavorare?
    Se l’economia è ferma e creare un’impresa è diventato quasi impossibile?
    Questa nuova scelta di noi elettori, come può essere interpretata?
    Come speranza o come illusione? O al contrario, come mancanza assoluta di speranza?
    Sono solo riflessioni, ben lontane dal desiderio di esprimere un’opinione politica, ma solo una constatazione di quello che sta accadendo.

    E a proposito di speranze e illusioni, chi più dei bambini ne ha così tanti?
    Il post di oggi lo dedico alla camera di una piccola bambina svedese di 2 anni e mezzo. Lei si chiama Mila e vive con i genitori nella loro nuova casa a Helsinborg.

    La giovane coppia ha da poco traslocato in questa casa a schiera di 95 mq, in un quartiere di famiglie molto ospitale. La mamma, ha sempre avuto una grande passione per la decorazione degli interni e il suo amore per il dettaglio è ben visibile nelle scelte per la camera di Mila.

    L’obiettivo era quello di creare un ambiente molto accogliente, proprio come l’avrebbe desiderato lei da bambina: una stanza con tanti giochi da condividere con altri bambini  e con gli stessi genitori.
    Un bel tavolo tondo su cui sedersi attorno, la finta cucina dell’Ikea e tanti utensili per cucinare, proprio come il papà che lo fa per professione!
    Ma anche un’ambiente che cambia a seconda del gioco, perché le camere dei bambini sono belle così, flessibili.

    Le tonalità usate sono quelle delicate del grigio, come nel resto della casa, combinate col rosa cipria e a tanti e diversi tessuti  che ammorbidiscono e rendono accogliente l’ambiente.

    Il segreto, rivela la madre, è quello di usare colori calmanti negli ambienti di grande dimensione e di avere sempre molta cura dei dettagli, perché non è la struttura della casa che la rende bella ma è la sensazione che emana il suo interno che la rende un castello!




    Per ricreare lo stile:


    1, 2, 9.  SMALLABLE.COM

    3. HEMLANGTAN.COM
    4. MAILEG.COM
    5. IKEA.COM
    6. ELLOS.SE
    7. CIRKUSFABRIKEN.SE
    8. JOLLYROOM.DK

    Immagini di familyliving.se

    Elena
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *